Prestiti con delega di pagamento: la formula del doppio quinto anche per cattivi pagatori

Il prestito delega o delega di pagamento, rappresenta una soluzione assai comoda per coloro che necessitano di liquidità finanziaria, pur non disponendo delle garanzie necessarie per farsi approvare la richiesta da parte di un istituto di credito, magari essendo protestati o cattivi pagatori.

Si tratta di una formula nota anche come “doppio quinto dello stipendio“, dal momento che, ricorrendo a questa soluzione, è possibile raddoppiare l’importo richiesto, ricorrendo alla classica trattenuta in busta paga o sul cedolino pensione. Ovviamente la trattenuta non sarà più di un quinto del totale (ovvero il 20%), bensì del 40%, quindi più di un terzo dell’importo complessivo. Ai sensi di legge non è possibile scorporare ulteriori importi dalla busta paga, per assicurare a colui che contrae il debito di potersi sostentare con i minimi mezzi economici. Lo Stato italiano ha infatti fissato una soglia di sopravvivenza al di sotto della quale, anche in presenza di più profili debitori, non è possibile scendere.

Con questa formula di pagamento è dunque possibile arrivare ad ottenere un prestito dall’importo assai elevato, la cui restituzione viene rateizzata con una rata mensile assai massiccia. Le modalità sono identiche alla formula della cessione del quinto: cambia solo la percentuale di trattenuta e l’importo totale richiedibile. La trattenuta avviene direttamente sulla busta paga del dipendente o sul suo cedolino. Mediante questa formula, anche l’ente che dispone del credito è garantito di fronte ad un cliente che abbia uno storico di protesti.

Come funziona la formula della delega o doppio quinto?L’iter del prestito può variare da uno fino a dieci anni, con un tasso massimo variabile che si attesta al 10%. Solitamente il valore medio del tasso si attesta al 5%, mentre il TAN si colloca al 4,20%.

Questa formula è richiedibile solo nel caso in cui, anche se si è protestati nel presente o in passato, si abbia un contratto di lavoro da dipendenti a tempo indeterminato. In questo modo il prestito con delega rappresenta una comoda e sicura soluzione di credito per i dipendenti sia del settore pubblico che del privato. Maggiori informazioni su Guida Prestiti Cattivi Pagatori